.
Annunci online

the land of the long white cloud
Come cambia la vita
post pubblicato in Brugoletto, il 30 gennaio 2008
 Lo sapevo perfettamente, ma provare questo cambiamento sulla pelle é qualcosa di diverso dal sapere che succede. In pratica é come studiare qualcosa sui libri e poi scoprire che quel qualcosa non é solo teoria, che ha un preciso effetto su di te, sulla tua vita.
Ho sempre desiderato diventare madre, avere un bambino, ed ho sempre saputo che non si trattava di un gioco o di un compito facile, ma provare cosa significa era qualcosa che non potevo capire fino in fondo.
Da quando é arrivato Emanuele (domani é un mese), la mia vita é cambiata. No, sbagliato, non é cambiata, per il momento é come se non esistesse più e fosse solo un vago ricordo.Quando lo guardo, mi dico: che meraviglia! se poi guardo me stessa allo specchio, penso: che disastro! Credo che sia una questione di tempo, sicuramente le cose miglioreranno, ma la sera mi ritrovo a prendere gocce di fiori di bach per sedare quel senso di ansia e di inadeguatezza che mi assale quotidianamente.
Il mio cucciolo cresce che é una meraviglia ed è anche bravo se consideriamo che piange disperato solo per le coliche. Ogni tanto mi dico che non siamo stati noi a farlo nascere, che si tratta di un piccolo alieno venuto a sconvolgere le nostre vite. Il lavoro? e chi se lo ricorda più. Le serate solo per noi sono mai esistite? Boh. Una notte di sonno intera? Beh, quella anche in gravidanza era già un sogno...

Però ogni giorno che passa, ogni grammo che aumenta, ogni suo nuovo sguardo mi aprono il cuore ed ogni momento lo adoro di più...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vita bambino difficoltà

permalink | inviato da aotearoa il 30/1/2008 alle 17:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Emanuele é nato
post pubblicato in Brugoletto, il 18 gennaio 2008
Puntuale come un orologio svizzero, il piccolo Emanuele ha voluto nascere il 31 dicembre a tutti i costi, tant'é che le contrazioni si sono ravvicinate in fretta, io non ho avuto neanche modo di dilatarmi e siccome il piccolo fin da piccolo vuole fare il protagonista, ha ben penstato di attorcigliarsi il cordone ombelicale intorno al collo per ben tre volte...così...taglio cesareo d'urgenza.
Poco male, lui é stato subito bene e certo non ha sofferto per il parto (io, nei giorni seguenti, un po' di più). Ora siamo a casa da 10 giorni e la vita é completamente cambiata...non posso ancora dire in meglio, ma spero di poterlo fare presto...diciamo che al momento passo le nottate a pregare affinchè si addormenti, cosa che di rado avviene, visto che il frugoletto -figlo di suo padre- adora dormire di giorno e fare le ore piccole la notte.
Dicono che passerà anche questo sali e scendi di umore che mi fa vedere spesso tutto nero. Dicono che i primi 40 gironi sono duri da morire ed io qui lo confermo.
In ogni caso, questo é Emanuele, peso alla nascita 3,4 kg, lunghezza 54 cm:

Ultimo nato della città, con tanto di foto e titolo sul giornale locale! Se questo non é protagonismo!
Benvenuto, amore mio! vedrai che la mamma imparerà ad insegnarti a dormire di notte...o almeno lo spera!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nascita parto protagonista vita difficoltà mamma

permalink | inviato da aotearoa il 18/1/2008 alle 14:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre        giugno
tag cloud
links
calendario
cerca